I salici ciechi e la donna addormentata

Autore: Murakami Haruki

Anno di edizione & editore: 2006 (Giappone) – 2010 (Italia) | Einaudi. Racconti scritti fra il 1983 e il 2005

Pagine: 391

Genere: raccolta di racconti brevi, surreale

Descrizione

Allora, è uno dei miei scrittori preferiti in assoluto, ma Murakami è un autore difficile, e sicuramente non fa per tutti. I suoi racconti sono assurdi, pervasi da un alone profondamente inquietante e completamente imprevedibili, ma la sua narrazione e il suo stile sono qualcosa di davvero incredibile.

Se volete la sensazione di leggere un quadro surrealista e un libro davvero ben scritto, ve lo consiglio. Se invece vi piacciono i racconti lineari, chiari, con una trama definita e strutturata, assolutamente no, non ci perdete neanche tempo. Fra le raccolte che ho letto, questa è la mia preferita in assoluto.

Siccome è una raccolta di racconti e non posso riassumerveli tutti, vi lascio i titoli, giusto per farvi un’idea.

  • I salici ciechi e la donna addormentata
  • Birthday Girl
  • La tragedia nella miniera di carbone di New York
  • L’aeroplano – o come lui parlasse da solo con l’aria di recitare una poesia
  • Lo specchio
  • Il folclore dei nostri tempi Preistoria del capitalismo avanzato
  • Coltello da caccia
  • La giornata giusta per vedere i canguri
  • Il tuffetto
  • I gatti antropofagi
  • Storia di una zia povera
  • Nausea 1979
  • Il settimo uomo
  • Nell’anno degli spaghetti
  • Tony Takitani
  • Splendore e decadenza delle ciambelle a cono
  • L’uomo di ghiaccio
  • Granchi
  • La lucciola
  • Percorsi del caso
  • Hanalei Bay
  • In un posto dove potrei trovarlo
  • La pietra a forma di rene che si spostava ogni giorno
  • La scimmia di Shinagawa